L’arte di strada e l’incontro con Antonio

8 luglio 2018

È mia abitudine fare foto di strada, streetphotography, almeno una decina di volte all’anno, perché questo tipo di fotografia mi mette in contatto con la realtà urbana, tra quelle sfumatura dell’uomo che sono così sottili e uniche.

In una di queste mie uscite ho incontrato e fotografato Antonio Carnemolla, artista di strada e persona squisita, che portava con la sua bicicletta un carretto dove c’era scritto “Circo Ambulante”.

Photography of Alessandro Canini Photographer and artist

Un paio di foto a lui, alla gioia che portava ai bambini e subito ho compreso quanto questo uomo con le sue attitudini riusciva ad entrare nei cuori delle persone, anche in una Padova tipicamente Veneta e quindi restia all’espansività.

Photography of Alessandro Canini Photographer and artist

Chiacchierando un po’ con questo personaggio siculo venne fuori uno dei suoi più importanti sogni, quello di portare in un evento a Padova uno spettacolo di artisti nazionali ed internazionali, per dare a questa realtà in apnea un po’ di respiro di gioco e gioia, soprattutto ai bambini, linfa vitale per il futuro.

Photography of Alessandro Canini Photographer and artist

E così fu, l’anno dopo ci incontrammo al caffé Duomo, il luogo che più ama per far relazione, per aprire una collaborazione fotografica e anche per capire come fare un concorso di foto, per quello che divenne il primo Padova Street Show.

Photography of Alessandro Canini Photographer and artist

La grande difficoltà di cogliere il momento e l’attimo nel fotografrare questi artisti ha stimolato in me una specie di empatia e molta simpatia con persone mai incontrate prima, che si sono dedicate corpo e spirito a creare numeri di magia, acrobazie, fuochi, giocoleria e tanto altro.

Photography of Alessandro Canini Photographer and artist

Da quell’anno e sotto diversi sindaci e giunte comunali, Antonio è riuscito ad andare avanti, portando persone da tutto il mondo ad esibirsi, con il solo guadagno del “cappello” simbolo dell’artista di strada che non ha un tariffario, ma vive della generosità delle persone e di come riesce a rapirle per pochi minuti, portandole in una dimensione parallela, dove le preoccupazioni della vita per un attimo rimangono in pausa.

Photography of Alessandro Canini Photographer and artist

Antonio è partito da solo in questa avventura, ma ha avuto la fortuna di trovare tante persone valide che si sono offerte volontariamente a collaborare per l’organizzazione dell’evento.

Photography of Alessandro Canini Photographer and artist

Persone di tutte le età ed estrazione sociale, che ho avuto modo di conoscere nella loro più grande umanità, distanti da un tempo dove si guarda soprattutto al proprio portafoglio e benessere.

Incontrare persone così riscalda il cuore e riempie di speranza.

Photography of Alessandro Canini Photographer and artist

Per me e per i figli dei figli, vedere ciò che l’uomo da secoli imbastisce per il “divertimento” degli altri è una grande sensazione.

Photography of Alessandro Canini Photographer and artist

Non posso descrivere qui tutte le persone che ho conosciuto grazie ad Antonio Carnemolla, ma posso dire che rimanere tra le piazze con loro fino a tarda serata è stato un ricaricare le emotività fanciullesche.

Photography of Alessandro Canini Photographer and artist

Spesso mi chiedo come possa un uomo cambiare le cose, la risposta è semplice con l’aiuto degli altri.

Nasce un’idea, la si condivide e si collabora per portarla avanti.

Ad oggi siamo alla quarta edizione del Padova Street Show, ed è sempre più grande ed innovativo.

Quindi grazie Antonio Carnemolla, sognatore siciliano dalla forza d’animo convincente.

Link del sito del Padova Street Show